25 marzo 2017

Cambio look: taglio capelli primavera/estate 2017


Il taglio corto è il protagonista di questa primavera/estate 2017. Insieme alle sue sfumature, si possono creare look strabilianti: dal pixie cut al bowl cut al bob.
Specialmente d'estate, a causa del caldo, è sconsigliato portare i capelli lunghi: richiedono maggiore attenzione, bisogna tenerli sempre in ordine e, sudando, si rischierebbe di portarli sempre legati senza mantenere un'acconciatura appropriata.
Sicuramente si trovano tantissime acconciature da fare, ma portare i capelli corti risulta sicuramente molto più pratico. Si asciugano in poco tempo, non hanno bisogno necessariamente di una piega, sono facili da pettinare, adatti sia per un look rock sia per un look raffinato.

Come primo taglio vi propongo il pixie cut:
È un taglio di capelli ispirato al look maschile, corto sulla nuca con frangia lunga davanti, adatto a chi vuole valorizzare al meglio i propri lineamenti.




Un altro dei tagli più alla moda è il bowl cut:
si tratta semplicemente del famoso taglio “a scodella”, riadattato al look femminile per uno stile ancora più trendy.



Amato dalla maggior parte delle persone, ha conquistato il cuore di molte donne, ovviamente sto parlando dell'amatissimo long BOB: il famoso taglio corto dietro altezza collo con le punte anteriori più lunghe rispetto al resto, portato sia liscio che mosso.




E tu che taglio preferisci? ;) 

Continue Reading
Nessun commento
Share:

22 marzo 2017

Il Cucchiaino d'argento, la rivista per mamme in cucina


Il cucchiaino d'argento, la nuova rivista per le mamme in cucina. Dedicata interamente alla primavera, possiamo trovare 50 ricette per bambini e le prime pappe da preparare con i consigli del pediatra. E' divisa in quattro categorie:
Tutto pronto in mezz'ora
Ricette veloci, pratiche, gustose e sane. Dalla crema di verdura al risotto, dalla pizza di riso all'hamburger veg, In solo mezz'ora possiamo portare a tavola un ricco piatto unico.
Finalmente il weekend
L'occasione giusta per mettersi in cucina e portare a tavola un piatto gustoso, sano e sostanzioso.
Gioca e cucina
Quanto è bello mettersi in cucina col proprio bambino a pasticciare? Possiamo preparare i biscotti farfalla, cake pops e ben quattro dolci di Pasqua per l'occasione.
Bebé gourmand
A 6 mesi il bambino inizia lo svezzamento, deve assumere quotidianamente una sana ed equilibrata alimentazione. Il brodo vegetale, base per pappe e minestrine, ragù e molto altro, il modo perfetto per poter avvicinare i bambini alla scoperta di nuovi sapori.


In più possiamo trovare diverse rubriche:
La spesa di primavera, piena di consigli utili e necessari.
In giro con i bambini, corsi, eventi e locali per divertirsi tutti insieme.
Lo dice il pediatra, linee guida per una sana alimentazione.
I dubbi delle mamme, suggerimenti per affrontare serenamente lo svezzamento.

La rivista è ben curata, colma di idee pratiche e facili da svolgere.
La consiglio a tutte le mamme, amanti e non della cucina, perché in poco tempo potrete stupire i vostri bambini e la vostra famiglia.

Cosa state aspettando? Correte in edicola! :P

Post in collaborazione con il Cucchiaino d'argento



Continue Reading
Nessun commento
Share:

19 marzo 2017

Cos'è un padre?



Una semplice domanda a cui tutti saprebbero rispondere. 
È un padre colui che genera figli” può essere mai questa la risposta corretta? Io non credo.

Un padre prima di tutto è un Uomo. Un padre è colui che vuole veramente esserlo, che si prende cura del proprio figlio amandolo sin dal primo giorno.
Un padre ti insegna a camminare, a parlare e a obbedire. Ti insegna a giocare, a scherzare e a correre. Ti prende per mano senza mai lasciarti, ti insegna ad affrontare questa vita piena di ostacoli, di difficoltà e di incertezze. Ti insegna la libertà, l'amore e l'amicizia. Ti insegna sin da subito cosa significa il pericolo, stando sempre al tuo fianco. Un padre è colui che ti regala fiori alla festa della donna, al compleanno e all'onomastico. E' un padre colui che, seppur non ti regala niente di materiale, ti dona amore e allegria giorno dopo giorno. 

Un padre è colui che si incazza, si preoccupa e si emoziona. Un padre è colui che concepisce amore e felicità. Un padre scherza, ride e gioca. Un padre è colui che cerca di capire i tuoi problemi, ti ascolta e ti consiglia. Un padre ti cerca, ti pensa e ti ama. Un padre sa benissimo cosa sia meglio per il proprio figlio. Un padre vuole sempre vedere felice la propria famiglia e i propri figli. 

Un padre è un Uomo che vuole essere padre. 



Continue Reading
Nessun commento
Share:

16 marzo 2017

"Bimbi Sicuri": Mustela incontra le famiglie per parlare di prevenzione e sicurezza


La sicurezza del proprio bambino viene prima di tutto, dalla pelle ai vaccini alla sicurezza in strada, in acqua e a tavola. Una mamma, per istinto, pensa di sapere come affrontare ogni situazione riguardo il proprio figlio. Peccato che non sempre è così. Va bene “l'istinto da madre” ma alcune cose bisogna impararle da persone esperte.

Mustela ci offre un tour nelle principali città italiane per parlare di prevenzione e sicurezza. Questo progetto nasce per proteggere e per valorizzare l'insieme di tutti gli aspetti fondamentali.
A partire dal mese di marzo, Mustela offre la possibilità di apprendere le manovre di soccorso in caso di soffocamento per ostruzione da corpo estraneo delle vie aeree in età pediatrica (da 0 a 8-12 anni).
L'evento “BIMBI SICURI” tratterà le seguenti tematiche:

-Pelle: protezione & prevenzione, a cura del Dr. Massimo Agosti, neonatologo.
-Vaccini: al giorno d'oggi si hanno molti dubbi sui vaccini, sentire il parere di un esperto potrebbe essere molto utile.
-Prevenire Mangiando: la salute di un bambino dipende anche dal suo stile di vita e dalle sua abitudini. A cura di Marco Bianchi, divulgatore scientifico Fondazione Umberto Veronesi.
-Prevenire la SIDS: la morte in culla spaventa ogni neo-mamma. Conoscere le regole per la prevenzione della SIDS è importante. A cura di Salvamento Academy
-Sicurezza in strada, in acqua, in casa: per evitare gli incidenti in età pediatrica.
-Sicurezza a tavola: come bisogna presentare il cibo ai proprio bambini? A cura dello Chef Diario Picchiotti.
-Manovre di disostruzione: presentazione e prove pratiche. A cura di Salvamento Academy.

Il calendario:
GENOVA, 19 MARZO
TORINO, 9 APRILE
NAPOLI, 23 SETTEMBRE
ROMA, 29 OTTOBRE
PALERMO, 19 NOVEMBRE

Per l'iscrizione andate al seguente link:

http://www.maisonmustela.it/

Per qualsiasi informazione:
http://club.mustela.it/club/eventi




Continue Reading
Nessun commento
Share:

15 marzo 2017

Libri da parati ideati da VerbaVolant: li apri, li leggi e li appendi!

Li apri, li leggi, li dispieghi..e li appendi!” parliamo proprio dei nuovi libri da parati ideati da VerbaVolant Edizioni. Questi racconti sono illustrati e stampati su un foglio 70x100 cm. Non è un vero libro da sfogliare, ma andando a dispiegare il foglio, infatti, possiamo leggere una vera e propria storia fino ad arrivare al poster completo che poi potremmo semplicemente appendere.
Come ci racconta l'editrice Fausta Di Falco “Abbiamo studiato una piegatura fatta in modo da creare un libro che va aperto e non sfogliato, e che diventa sempre più grande fino a rivelare la sorpresa: un'unica tavola 70x100 che può essere appesa. Ecco raggiunto lo scopo: un libro che non si mette in libreria ma che continua a vivere...sulla parete!”

VerbaVolant ci offre: “La principessa che scriveva”, fiaba per adulti che celebra la resilienza e la scrittura come catarsi; “Le luci alle finestre”, ripropone la fortunata coppia del primo libro del catalogo libri da parati “Il mare chiuso”, dedicato ai lettori in giovane età; infine, il libro pensato per i bambini a partire dai 4 anni “La pasticceria della Felicità”.

L'idea del “libro da appendere” mi è piaciuta sin da subito, trovandolo molto interessante. Quanti libri vengono letti dai più piccoli e abbandonati poi nell'angolino della libreria? In questo modo invece, possiamo decorare la loro cameretta, ricordando ogni tanto la storia letta precedentemente.


Il libro che ho avuto modo di leggere e messo da parte per la mia piccola, è proprio la “pasticceria della felicità”. E' scritto in maniera semplice, adatto a una bambina di soli cinque anni e pieno di immagini. Un racconto breve ma colmo di significati: la pasticceria della felicità, difficile da raggiungere a causa del suo vicoletto minuscolo, regala buon umore alla gente della città del Cuore con i suoi buonissimi dolci.
E come negare che un dolce riesce sempre a tirarti su di morale?


Inoltre il “foglio/libro” si trova all'interno di una cartellina illustrata, in modo tale da poterla riutilizzare, una volta appeso il foglio, per contenere appunti, ricette e tanto altro. 



Post in collaborazione con Verbavolant

 

Continue Reading
Nessun commento
Share:

12 marzo 2017

Adoro la sera.

Adoro la sera.

La mia giornata, spesso, se non sempre, inizia con mia figlia che esterna tutta la sua forza per svegliarmi, infilandomi dita in bocca o mordendomi con violenza una tetta. Dopo essere riuscita nel suo intento, la guardo mezza rimbambita e subito lei mi regala un sorriso. Da quasi un anno le mie giornate iniziano sempre con un sorriso. Ma c'è un piccolo particolare che renderebbe ancora tutto più perfetto: la presenza del suo papà. E' raro che ci svegliamo accanto a lui, si alza presto la mattina per andare a lavoro, a meno che non sia domenica (ma la domenica mattina può capitare che il lavoro lo chiama comunque), e io e Sara restiamo sole in quel letto che senza lui sembra essere così grande.
Dopo aver fatto colazione, ognuna con i suoi biscotti, ci prepariamo ad affrontare un'altra lunga giornata insieme. Fare la mamma a tempo pieno significa dover affrontare tutto da sola in casa. La giornata scorre lentamente, la piccola cresce e inizia ad avere la necessità di scoprire il mondo con le sue manine, di non stare più ferma e a dormire di meno.
Ma quante volte a metà giornata inizio a pensare di voler scappare su un'isola deserta a bere coctkail a volontà? Ovviamente questo pensiero dura circa cinque minuti, non vi preoccupate, non lascerei mai mia figlia per andare su un'isola deserta ad ubriacarmi come se non ci fosse un domani. Oltre agli esaurimenti, ci sono tanti momenti che adoro durante la giornata e che mi godo appieno, come quando gioco insieme a lei e la sento ridere a crepapelle, quando si addormenta tra le mie braccia, quando mi riempe di morsi divertendosi da morire. Ma il momento in cui riesco a percepire la mia felicità al massimo è quando rientra, dopo una giornata intera, il suo papà. Ci sediamo a tavola, chiacchieriamo tra di noi, con qualche intervento di Sara “dadada lalalala mamamama!!!” e subito dopo ci buttiamo sul divano. Tutti e tre, insieme. Felici. Scherziamo. Giochiamo. Ridiamo. Ci coccoliamo. Ci amiamo.
Adoro la sera.
Adoro i nostri piccoli grandi momenti insieme, pieni di amore e di serenità.
Dove non pensiamo a nulla se non a noi tre. Alla famiglia che siamo e all'amore che diamo.
Adoro la sera.

Il bacio della buonanotte e le coccole nel letto. Il loro profumo, il silenzio della notte e il rumore della felicità.



Continue Reading
Nessun commento
Share:

8 marzo 2017

8 marzo: auguri a tutte le donne!




Riesce a fare mille cose al giorno correndo avanti e indietro senza mai fermarsi. Si dedica alla famiglia, alla carriera e alla felicità. Può risultare la maggior parte delle volte molto rompi palle, pretende di avere sempre ragione e non si arrende facilmente. Se soffre lo fa in silenzio, senza disturbare nessuno...o al massimo si consola con un bel bicchiere di vino. Può essere permalosa e suscettibile. Dagli errori non impara quasi mai e quando si incazza, ci manca poco che arrivi la fine del mondo. Se inizia a parlare potrebbe anche smettere dopo tre ore. Ama spettegolare e i gossip. Non dirà mai il motivo per cui qualcuno l'abbia fatta incazzare. Se la vedi strana e le chiedi che ha, la risposta sarà sempre "niente". Oppure inizierà un poema lungo quanto la divina commedia. Una volta al mese per cinque giorni avrà il rodimento di culo per ogni cosa. Può anche essere l'opposto di tutto quello che è stato elencato fino ad ora. Ma stiamo parlando sempre della Donna. Che mondo sarebbe senza la donna? Buon 8 marzo a tutte noi!


Continue Reading
Nessun commento
Share:

7 marzo 2017

Letture divertenti e leggere: i consigli di una book blogger


Oggi è tornata Giovanna di lettoreungransognatore.it con i suoi consigli straordinari per noi mamme! Io sicuramente inizierò con il secondo libro citato ;) molto interessante! 


Fare la mamma, per quanto sia bello, può essere a volte anche un lavoro stancante… e quindi, perché non rilassarsi con un libro? Anzi ancora meglio, perché non farsi quattro risate con una bella lettura? 
Abbiamo pensato a questo post proprio per suggerirvi letture leggere e divertenti, che possano rendere meno pesante una giornata lunga e faticosa. 

Dato che lavitadimamma.it propone settimanalmente delle ricette, non posso che iniziare con un romanzo con protagonista una pasticciera chef, Ricettario amoroso di una pasticciera in fuga di Louise Miller. Olivia Rawlings è la pasticciera più rinomata di un noto locale di Boston, ma la sua carriera va in fumo per un piccolo incidente avvenuto durante una festa dedicata ai 150 anni del club. Da lì sembrerà andare tutto per il peggio, ma la sua felicità è nascosta nel posto più impensabile del mondo. Però attente… se siete in dolce attesa, questo libro potrà farvi venir voglia di mangiare una bella torta di mele!

Tutta colpa del mare (e anche un po’ di mojito) di Chiara Parenti è una lettura davvero esilarante. Io non riuscivo a trattenermi dalle risate, fortunatamente l’ho letto mentre ero a casa! Vi dico solo che i protagonisti sono Ape Maia e Re Tonno. Sì tranquille, sto benissimo! Una storia che ricorda molto Una notte da leoni (e se non avete visto il film, rimediate subito!). Tra malintesi, anelli scomparsi, vuoti di memoria e tanti, troppi mojito l’autrice regala una storia ricca di brio e anche di tanta dolcezza.

Sfido a trovare qualcuna di voi che non ami il Natale. Io amo i romanzi ambientati in quel periodo e, se al romanticismo viene unito l’umorismo, il romanzo mi piace ancora di più. Meno cinque alla felicità di Virginia Bramati unisce entrambi questi elementi: Costanza Moretti deve ritornare, per forza, per le vacanze di Natale nel suo paese di origine, Verate. Ha solo cinque giorni di tempo per poter esaudire il desiderio del padre di festeggiare il Natale come tutti gli anni. Fin qui tutto normale direte voi… e invece no, perché il padre di Costanza è morto! E saranno proprio i loro dialoghi a far divertire i lettori, oltre alle vicende buffe in cui si troverà coinvolta Costanza.

Kristan Higgins è una di quelle autrici il cui nome è una garanzia se cercate una commedia. La verità su di noi, Finché non sei arrivato tu, Troppo bello per essere vero sono solo alcuni dei suoi spassosissimi romanzi. Le protagoniste sono sempre ragazze che difficilmente risultano odiose agli occhi della lettrice ma, anzi, riescono ad entrare subito in sintonia con chi legge.

Quante di voi vorrebbero avere consigli dalla star che venerano? Libby Lomax ha quest’opportunità… anche se non può credere ai suoi occhi! In Una serata con Audrey Hepburn di Lucy Holliday sarà proprio l’attrice ad aiutarla a dare una svolta alla sua vita. Ma non basta, perché nel seguito incontrerà un’altra famosa attrice… chi? Marilyn Monroe! Una serata con Marilyn Monroe non delude così come il primo libro e, Libby, riceverà anche in questo caso preziosi consigli.
Convivere o sposarsi? Alicia non si pone questi problemi, perché lei ha la soluzione. Come dice il titolo, Convivenza leggera, matrimonio d’affari di Vanessa Vescera, decide di convivere con l’affascinante Raffaele e sposarsi con il suo capo Ugo. Sembrerebbe un piano così perfetto, se non fosse che qualcosa va storto… e l’amore si intromette!

Se invece cercate un’antologia con racconti brevi, ecco per voi Ops, che figura! Gli autori raccontano gaffes, situazioni bizzarre, persone strane che hanno conosciuto sul luogo di lavoro… Questa raccolta contiene una grande dose di umorismo!

Per concludere, come non parlare del libro da cui è tratto il famosissimo Il diavolo veste Prada? Il film è uno dei miei preferiti, e i libri promettono di non essere da meno! Il diavolo veste Prada narra le vicende di una giovane ragazza, che si ritrova a dover fare da assistente a una perfida direttrice di una delle riviste più importanti di moda. Tra gli altri romanzi di Lauren Weisberger, vi segnalo anche Il diavolo vola a Hollywood.

Continue Reading
Nessun commento
Share:

INSTAGRAM